Cantieristica nautica, scongiurato il rischio-estinzione

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp

Salerno – Nessun cambio di destinazione d’uso, nel Puc, dell’area individuata quale Pip Nautico.
Il Comune perseguirà l’obiettivo di inserire – in zona Capitolo San Matteo – aziende di settore. Lo annuncia il consigliere comunale di maggioranza Sara Petrone: “Con immensa gioia nel corso della Commissione Urbanistica del 3 Ottobre 2019, abbiamo trattato le controdeduzioni e determinazioni alle osservazioni sulla Revisione Decennale del Puc”.
Relativamente alle osservazioni pervenute con riferimento al PIP Nautico si legge, infatti: “Si ritiene che possa ancora perseguirsi la originaria previsione di PUC confermando la specifica destinazione dell’area collegata alla nautica, e pertanto di accogliere la osservazione e per l’effetto lasciare invariata la attuale normativa vigente per l’area. Questo è un felice esempio di partecipazione, di ascolto e di rimodulazione delle scelte amministrative sulla base delle istanze del territorio, messo in campo da questa Amministrazione e di cui si sono fatti promotori i colleghi Corrado Naddeo, Antonio D’Alessio e Leonardo Gallo con il mio sostegno dietro le quinte. Questo è il punto di partenza per un dialogo più ampio per il funzionamento dell’area. Questo è lo scenario che sogno per un immediato futuro della mia città, su cui basare il potenziamento dell’economia del mare che stiamo auspicando e cercando di promuovere anche con il progetto Blu Act Salerno”.