Consiglio Comunale (18.02.2020) – Realizzazione parcheggi Piazza Cavour e saluto agli studenti presenti

SARA PETRONE: “Buongiorno a tutti, buongiorno ai ragazzi presenti. Con riferimento al IV punto all’ordine del giorno, riguardo al quale abbiamo tenuto la Commissione Urbanistica del 13 febbraio, è venuto il RUP dell’intervento, l’Architetto Magliacano a relazionare in merito. Mi rifaccio sostanzialmente a quanto è stato detto in quella Commissione relativamente a questa modifica della convenzione per la realizzazione dei parcheggi in Piazza Cavour. La convenzione viene sostanzialmente modificata nel quantitativo di superficie concessa, poiché a valle delle indagini geotecniche che sono state effettuate per la realizzazione della progettazione esecutiva, è emersa la necessità di ampliare il muro di contenimento, quindi di uno spessore maggiore del volume di contenimento, il quale è stato parzialmente, diciamo, inserito all’interno e parzialmente all’esterno dell’area concessa, comportando così una variazione in termini numerici della convenzione che è stata stipulata. E quindi viene corretta questa parte relativa all’area concessa. È stato chiarito come è riportato anche nella proposta di delibera, che non vi sono modifiche in termini né di tempistiche della convenzione né di numero di stalli, né delle aree relative ai singoli stalli. Quindi, rimane invariato il quantitativo e anche l’entità di questi parcheggi. Infine, viene richiesto in questa delibera la riquantificazione del piano economico e finanziario per vedere comunque se ci sono delle modifiche, degli sbilanciamenti a seguito di questa piccola modifica. Mi riporto al verbale di quella Commissione, dove non è stato eccepito nulla. Grazie. Ah, volevo salutare i ragazzi delle scuole. In merito, volevo dire che so che Dante Santoro sta facendo un giro per le scuole periodicamente, per portare ai ragazzi quella che è la vita dei Consiglieri Comunali, dell’Amministrazione. E io approfitto di questo momento anche con i ragazzi presenti, per dire che sono disponibile ad accompagnarli in questi incontri, perché ritengo che sia bello e importante per i ragazzi potere avere un contraddittorio e soprattutto… Io e Dante siamo diversi caratterialmente e come indole, però entrambi rappresentiamo un ruolo, io non meno di lui. E penso che può essere veramente-veramente-veramente interessante per i ragazzi potere assistere al nostro confronto e farsi un’idea un po’ più, diciamo, oggettiva di che cosa significa amministrare, quali sono le problematiche e quali sono le prospettive della nostra Amministrazione. Grazie.”