Case al posto dell’asilo della suore: lo “scoglio” della variante al Puc