Consiglio Comunale (14.04.2021) – Intervento sull’uso etico delle finanze dell’Ente e richiesta aggiornamento questione guardie ambientali

Salve, buongiorno. Nello scorso Consiglio Comunale mi ero fatta promotrice di due ordini del giorno su due temi condivisi e proposti una Commissione finanza patrimonio e personale, e l’altro dalla Commissione urbanistica di cui sono Vicepresidente. A riguardo, il primo inerente a una iniziativa di finanza etica relativa all’impiego dei depositi bancari del Comune di Salerno presso il Tesoriere, propone l’approvazione in Consiglio Comunale di una linea di indirizzo da fornire al settore Ragioneria, con la quale domandare all’attuale gestore del servizio di Tesoreria Comunale se è disposto a sottoscrivere l’impegno a un utilizzo etico delle finanze dell’Ente e stabilire per le future convenzioni la previsione in lettera di invito e in capitolato, ad esempio di punteggi aggiuntivi per chi dichiara di impegnarsi a utilizzare i fondi dell’Ente eticamente. La proposta avanzata ha avuto riscontro da parte del Dirigente del settore Ragioneria, il quale con la nota che si deposita agli atti della presente seduta, prendendo atto di un crescente orientamento delle Istituzioni pubbliche verso tali sensibilità afferma che il Comune potrà, quindi, contribuire a promuovere l’uso etico delle proprie finanze depositate presso gli Istituti di credito, prevedendo in sede di gara di appalto per il rinnovo del servizio di Tesoreria appositi criteri e requisiti, tra i quali a titolo di esempio la dichiarazione da parte degli Istituti di appartenenza agli operatori di finanza etica e/o di impegno a sostenere sia a livello locale che nazionale attività ad alto impatto sociale. Esprimo il mio soddisfacimento a riguardo, anche a nome della Commissione Finanze, fermo restando che ciò non significa che senza imporre alcunché si possa cercare fin da ora di conseguire un impegno del Tesoriere nel senso auspicato anche con riguardo nell’immediatezza ad una parte delle somme che transitano sui conti del Comune. Per cui mi riservo di effettuare ulteriori approfondimenti con l’Assessore al ramo. Il secondo tema proposto dalla Commissione urbanistica riguarda gli standard religiosi di cui alla Legge Regionale 9 del ’90. Anche con riferimento a tale proposta relativa alla predisposizione delle tavole riportanti tale specifico standard, ho ricevuto nota dal Dirigente del settore trasformazioni urbanistiche, nella quale si dichiara che a seguito di quanto sollecitato si sta provvedendo alla stesura di specifico allegato al PUC, dove sarà possibile visionare quali sono le attualità, all’attualità le predette attrezzature. Pertanto, si ritiene sufficiente quanto riscontrato dal Dirigente, e anche tale nota si deposita agli atti della seduta odierna. Per cui rappresento soddisfazione anche a nome della Commissione urbanistica. Inoltre, ritengo prioritario e impellente domandare aggiornamenti in merito alla questione delle Guardie Ambientali, per capire come si sta procedendo o si intende procedere per dare seguito a quanto indicato nel recente affidamento a Salerno Pulita approvato in questa sede, che tra l’altro è stato oggetto di varie discussioni proprio di recente. In tale affidamento il Dirigente del settore ambiente dichiara: i controlli dovrebbero essere effettuati da apposite pattuglie della Polizia municipale, possibilmente distaccate dal settore ambiente e coadiuvate con l’ausilio degli ispettori ambientali. Si ritiene che sia possibile formale altri ispettori ambientali tramite i corsi organizzati dal sottoscritto. Ebbene, la mia raccomandazione in questa sede è di dare al più presto seguito a quanto riportato, poiché la gestione dell’igiene urbana non può prescindere da un serrato piano di controlli da mettere in campo il prima possibile. In sostanza, non si può ulteriormente attendere per l’adempimento di cui allo stralcio dell’affidamento letto. Infine, volevo segnalare il recente Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, il Ministro dell’interno e il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, il 21 gennaio 2021 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n° 56 del 6 marzo 2021, che prevede l’assegnazione di contributi per investimenti in progetti di rigenerazione urbana, volti alla riduzione di fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale, nonché al miglioramento della qualità del decoro urbano e del tessuto sociale ambientale. Il nostro Ente rientra tra i Comuni che possono accedere a tali risorse. Per cui il mio auspicio rivolto al Sindaco e alla Giunta è di non lasciarci sfuggire questa occasione. Infine, colgo l’occasione per unirmi alla richiesta del collega D’Alessio per quanto attiene alle problematiche delle famiglie dei ragazzi autistici. Grazie.